Gli strumenti online per il digital recruiting

Digital recruiting: i migliori strumenti a disposizione del recruiter per un processo di selezione snello ed efficace e per una candidate-experience unica.

Gli strumenti online per il digital recruiting

Il mercato del lavoro di oggi è strettamente influenzato dai fenomeni di digitalizzazione e dall’influenza dei Social Network: vediamo come le Risorse Umane stanno implementando, all’interno delle realtà organizzative, strumenti digitali innovativi e performanti per la gestione dei loro processi più importanti.
Il recruiting insieme alla sua evoluzione digitale è sicuramente tra le aree operative in cui la tecnologia e l’intelligenza artificiale possono fare la differenza nel supportare il lavoro dei recruiter ed offrire una candidate experience unica e irripetibile.

Digital recruitment: strategie vincenti per individuare i talenti

Il digital recruiting, di fatto, sostituisce i tradizionali strumenti di selezione affidando alla tecnologia digitale tutte le fasi della selezione per individuare i migliori talenti sul mercato.
Si tratta di mettere in atto una vera e propria strategia di e-recruitment che preveda il supporto digitale per le fasi cruciali della ricerca e selezione, garantendo efficacia e rapidità al processo, sotto la stretta supervisione di HR.

I punti principali su cui focalizzare l’attenzione sono i seguenti:

  • Pianificazione mirata delle attività di Employer Branding, che deve garantire coerenza con le strategie di Corporate Image e Digital Reputation: per un processo di digital recruitment efficace è fondamentale che l’immagine aziendale sia solida e curata, con un controllo costante dei contenuti e delle pubblicazioni in allineamento con marketing e comunicazione;
  • Definizione fase per fase del processo di digital recruiting, individuando il miglior supporto tecnologico necessario in fase di:
    • Stesura di job profile e job description;
    • Job posting e social recruiting;
    • Screening dei cv;
    • Organizzazione delle interviews e assesment dei candidati;
    • Onboarding del candidato scelto.

Digital recruiting: come mettere in atto una strategia efficace

L’innovazione dei processi aziendali incontra il mondo HR su diversi fronti: spesso sono proprio le Risorse Umane a guidare il cambiamento verso la transizione digitale e ad implementare le soluzioni tecnologiche più innovative e d’impatto.

Vediamo più nel dettaglio gli strumenti online per il digital recruiting.

  • Job profile e Job description: abbiamo analizzato insieme i progressi dell’intelligenza artificiale applicati all’hiring process. Un generatore di testo artificiale si è dimostrato essere un validissimo supporto al compito del recruiter, permettendo di risparmiare tempo e risorse nel lungo lavoro di stesura della job description. Qualcosa di impensabile fino a qualche anno fa, che ora è realtà nelle organizzazioni aziendali più all’avanguardia: il job description Generator di Glickon è una soluzione rapida ed efficace per trovare oltre 100 esempi di Job Description più ricercate.
  • Job posting e social recruiting: i canali di pubblicazione dei Job ADV oltre alla scrittura dell’annuncio di lavoro sono fondamentali per attrarre i profili più in linea con le aspettative HR. Anche le piattaforme social, fonti preziose di profili e candidature, sono uno tra i fattori cruciali per la buona riuscita di una procedura di ricerca e selezione e velocizzare l’individuazione dei talenti migliori. Oggigiorno è impensabile per un’impresa che intenda assumere e trattenere personale di talento, non utilizzare le piattaforme online e i canali social per ampliare il proprio pool di candidati, individuando i profili che più si avvicinano ai valori aziendali ed alle posizioni ricercate. Anche in questo frangente occorre pianificare un’attenta strategia di social recruiting che tenga conto dell’immagine aziendale e delle potenzialità nascoste offerte dai social media, in particolare LinkedIn (qui la nostra guida sul suo utilizzo in ambito e-recruiting).
  • Lo screening dei CV è una delle attività più lunghe e delicate: è fondamentale non tralasciare dettagli importanti che potrebbero non emergere ad una prima lettura del CV del candidato. Per questo il processo di screening dei CV, che può richiedere un alto dispendio di tempo ed energie e richiede un metodo efficiente, viene supportato da strumenti di intelligenza artificiale che permettono di individuare velocemente parole chiave pre-impostate, minimizzando il rischio di bias e pregiudizi involontari.
  • Organizzazione colloqui e assesment dei candidati: dopo aver ristretto il numero dei CV ad un pool di potenziali talenti, è fondamentale organizzare con efficacia le interviews e valutare con oggettività le competenze e le effettive skills possedute.

La tecnologia digitale supporta questa fase grazie agli strumenti di video-call, che permettono di organizzare un colloquio da remoto in brevissimo tempo, minimizzando spreco di tempo e risorse per azienda e candidati: le nuove generazioni di Millennials e GenZ sono particolarmente sensibili alle tematiche di sostenibilità ed apprezzano le imprese che sfruttano gli strumenti tecnologici di cui essi stessi sono nativi per implementare processi veloci e snelli.
Inoltre, grazie alla gamification applicata al mondo dell’HR, le aziende hanno la possibilità di strutturare candidate journey uniche ed accattivanti, con la creazione di challenge online, quiz, percorsi multimediali per attrarre i migliori talenti ed invitarli a vivere un’esperienza unica.

  • Digital onboarding: l’onboarding tradizionale è di fatto ampiamente superato dalla sua evoluzione digitale, che offre tra i suoi maggiori vantaggi tempistiche più rapide, maggior sicurezza nella gestione dei dati e della privacy, oltre che permettere un’integrazione fluida e senza intoppi del neo-assunto all’interno della realtà aziendale.

Digital recruiting: l’Employer Branding nell’era digitale

Analizzando insieme quali siano i principali strumenti in dotazione ad HR per un processo di digital recruiting efficace e quali siano le enormi potenzialità di questa transizione tecnologica, si comprende chiaramente che il denominatore comune di questi elementi, l’obiettivo alla base di tutta la strategia, sia attuare una più ampia strategia di Employer Branding, che differenzi l’impresa dalla concorrenza, la renda riconoscibile sul mercato del lavoro, coerentemente con i propri valori fondanti che compongono vision e mission e che funzioni da polo magnetico per attrarre i migliori talenti. Glickon Hire, con le sue soluzioni innovative ed efficaci, offre ai recruiter strumenti semplici ed efficaci e regala ai candidati un’esperienza memorabile.

Scopri di più su glickon, la piattaforma di People Experience & Analytics che aiuta le aziende a costruire un’esperienza di lavoro migliore, per candidati e colleghi, grazie a un approccio data-driven e a esperienze semplici e coinvolgenti. 

Indice