Talent acquisition: che cos’è e come funziona

Talent acquisition: oltre il processo di recruiting c’è la ricerca dei migliori talenti sul mercato: conosciamo meglio questo processo HR ed il suo funzionamento.

Talent acquisition: che cos’è e come funziona

HR Talent acquisition: che cos’è?

Quando si parla di Talent acquisition si intende, letteralmente, il processo di reclutamento dei migliori talenti presenti sul mercato del lavoro. È un processo che va integrato in maniera strategica tra gli obiettivi aziendali, per contribuire al miglioramento delle competenze e più in generale alla crescita stessa dell’azienda. Non è sufficiente infatti, per rimanere concorrenziali sul mercato, pensare di colmare di volta in volta le posizioni aperte senza una vera strategia di Employer Branding che comprenda al suo interno il processo di Talent Acquisition: in questo modo, nei momenti cruciali dell’apertura di nuove selezioni, si potrà contare su un processo di recruiting snello ed efficace che faciliti l’assunzione di figure di talento.

Talent acquisition e recruiting sono sinonimi?

La differenza tra questi due termini è sottile ma sostanziale: il processo di recruiting ricomprende tutte le azioni ed attività che fanno parte della ricerca e selezione del personale, da mettere in atto nell’immediato non appena si ravvisi la necessità di aprire una nuova selezione. Si può affermare che il recruiting sia un’attività di stampo operativo e con un orizzonte temporale breve. Il processo di Talent acquisition invece è orientato al lungo termine ed ha un riflesso strategico importante, con lo scopo di potenziare il knowhow ed il patrimonio di competenze dell’azienda. Esso risponde ad un bisogno strategico continuo, necessario per garantire all’azienda un futuro solido e competitivo, più che a colmare nell’immediato una posizione rimasta vacante.

HR talent acquisition: come funziona?

Pensiamo ora alle priorità della talent acquisition ed a come si metta in pratica:

  • Una buona pianificazione è il segreto dietro a una qualunque strategia: per attivare un piano di Talent Acquisition efficace è necessario individuare chiaramente gli obiettivi aziendali e formulare un budget, oltre che una pianificazione di medio-lungo periodo per i risultati attesi;
  • È quindi opportuno assicurarsi che l’HR ed i recruiter siano dotati di tutti gli strumenti, le tecnologie digitali, le risorse economiche ed organizzative necessarie per garantire un processo di recruiting efficace ed efficiente;
  • Allo stesso tempo è necessario condividere a livello di top management ed HR la strategia di Talent Acquisition formulata, in modo da ottimizzare le risorse dedicate e le procedure definite, adeguando processi e compiti delle risorse disponibili nell’organizzazione;
  • È fondamentale inoltre che recruiting e talent acquisition siano parte di una più ampia e coordinata strategia di Employer Branding, allineata ai valori aziendali ed alla corporate image, per garantire una proposta di valore ai candidati, futuri dipendenti;
  • L’ultimo step è quello di assicurarsi il monitoraggio dei risultati delle strategie messe in atto, attraverso la misurazione di HR Analytics e KPI definiti, per mantenere sempre efficace il processo di reclutamento di talenti ed essere aggiornati rispetto ai cambiamenti di mercato, alle azioni dei competitors o alle dinamiche macro-economiche in atto nel proprio settore di riferimento.

Il Talent acquisition specialist: una nuova figura professionale?

Per mettere in atto le strategie sopra-descritte, spesso le aziende decidono di dotarsi di una figura specifica: il Talent Acquisition Specialist. Si tratta di una figura relativamente recente, che ha un ruolo strategico nel processo organizzativo e per il raggiungimento dei risultati prefissati.

Nello specifico, il ruolo del Talent acquisition specialist è un ruolo molto delicato, che deve saper gestire al meglio i rapporti con i candidati con le migliori potenzialità, occupandosi dell’intero processo di ricerca e reclutamento di talenti per l’azienda. È fondamentale che agisca in continuo coordinamento con il top management aziendale per saper allineare le richieste strategiche alle ricerche sul mercato ed alle azioni di Employer Branding correlate. Una risorsa di questo tipo permette alle aziende più innovative e concorrenziali di costruire un sensibile vantaggio competitivo rispetto ai competitors, garantendo all’organizzazione la creazione di contatti con i migliori talenti sul mercato e, dall’altro lato, offrendo ai candidati un riferimento in azienda con cui costruire un rapporto di fiducia e trasparenza, facendoli sentire al centro della candidate experience. Questa figura segue l’intero processo di reclutamento, effettuando un’attenta analisi dei profili e gestendo tutte le attività di interview e misurazione delle abilità e competenze: è necessario che possieda una mente aperta e brillante, per garantire un approccio inclusivo durante le selezioni e valutazioni eque, al riparo da bias e pregiudizi che potrebbero privare l’organizzazione di importanti competenze e del valore aggiunto dato dalla diversità dei talenti.

Non tutte le aziende possono permettersi una figura simile e spesso è difficile individuare quella più adeguata alle proprie esigenze. Ma non per questo le imprese devono rinunciare alla ricerca dei migliori talenti sul mercato.

Le soluzioni Glickon Hire per la Talent Acquisition supportano HR ed aziende con strumenti semplici ed efficaci, pensati per garantire tutte le funzionalità necessarie per una candidate experience unica ed irripetibile, che faciliti l’incontro tra talenti ed organizzazioni.

Scopri di più su glickon, la piattaforma di People Experience & Analytics che aiuta le aziende a costruire un’esperienza di lavoro migliore, per candidati e colleghi, grazie a un approccio data-driven e a esperienze semplici e coinvolgenti. 

Indice