Employee Experience ROI: cos’è e perché è fondamentale

Glickon Blog

Employee Experience ROI: perché è importante?

Nel libro The Employee Experience Adventage, Jacob Morgan ha intervistato 150 psicologi, economisti e dirigenti in tutto il mondo ed ha analizzato più di 250 aziende diverse. L’obiettivo? Determinare l’impatto che l’employee experience ha sul successo delle aziende. Sulla base di queste analisi, ha individuato tre aspetti particolarmente rilevanti per i dipendenti:

  • Aspetti culturali
  • Aspetti tecnologici
  • Aspetti fisici

In particolare, ha rilevato che più della metà delle aziende era mal valutata dai propri dipendenti in almeno uno dei tre fattori sopracitati. Inoltre, il 20% ha ottenuto punteggi molto bassi su tutta la linea. Sebbene il 23% stesse compiendo passi da gigante in tutte e tre le sezioni, solo il 6% stava investendo del budget HR. Sono proprio le aziende (Adobe, Facebook, Microsoft, Accenture e altri) che compongono quest’ultima percentuale quelle che hanno visto guadagni in termini di prestazioni. Dunque, possiamo parlare di employee experience ROI.

Leggi anche: Come costruire la tua Employee Experience Roadmap + template bonus

Le aziende che sfruttano l’Employee Experience ROI superano quelle che non lo fanno

Un’altra scoperta interessante è stata la frequenza con cui alcune aziende sono state inserite nelle categorie Best Of. Rispetto ai colleghi che non investono in employee experience, queste aziende compaiono 28 volte più spesso tra le Fast Company’s Most Innovative e 11,5 volte più spesso in Glassdoor’s Best Places to Work. Inoltre, compaiono 2,1 volte più frequentemente nell’elenco Forbes World’s Most Innovative Companies, 4,4 volte più spesso in LinkedIn’s list of North America’s Most In-Demand Employers e due volte più frequentemente nell’American Customer Satisfaction Index.

Nonostante queste impressionanti statistiche, il motivo più valido per gli employers per sfruttare il ROI dell’employee experience riguarda le metriche aziendali quantificabili. Rispetto ad altre aziende, quelle che hanno investito in employee experience hanno ottenuto più del quadruplo del guadagno medio e più del doppio del ricavo medio. Considerando, inoltre, che spesso si è trattato di aziende più piccole.

Cosa significa realmente investire in Employee Experience?

employee experience roi

Morgan suggerisce alle aziende di investire in miglioramenti culturali, tecnologici e fisici a lungo termine per i dipendenti. Il suo libro consiglia alcune raccomandazioni specifiche, tra cui programmi di feedback dei dipendenti real-time, concentrarsi su aspetti come diversità e inclusione, ottimizzare le aree di lavoro in base alle varie esigenze.