Visual Storytelling HR: le infografiche o la visualizzazione dei dati sono le chiavi del successo?

Glickon Blog

L’infografica è una tendenza visiva molto diffusa nel mondo della condivisione delle informazioni.

Tuttavia, sebbene possano rendere digeribili e condividere argomenti complessi attraverso i social media, le infografiche possono impedire alle persone di comprendere veramente fatti importanti e ottenere una visione approfondita. A volte, quando si pensa di aver bisogno di un’infografica, in realtà è più utile avere una visualizzazione dei dati.

Quindi, come fai a sapere quando hai bisogno di un’infografica e quando hai bisogno della visualizzazione dei dati? Prima è importante capire le differenze tra i due.

Infografica

Poiché le infografiche sono narrazioni strutturate, sono estremamente potenti nel mondo del marketing: usano i dati per rafforzare un particolare messaggio. Se lavori nel settore delle risorse umane e desideri che i leader aziendali interni e i line manager promuovano una nuova iniziativa di fidelizzazione dei dipendenti, un’infografica potrebbe essere un buon approccio. È possibile utilizzare un’infografica per mostrare metriche di conservazione significative e spiegare in che modo si collegano alla tua iniziativa. Ciò offre al tuo pubblico un’istantanea olistica delle metriche di fidelizzazione e rafforza il modo in cui la tua iniziativa coinvolgerà e manterrà attivi i migliori attori della tua azienda.

Dai un’occhiata a questo esempio di infografica

Se hai a che fare con semplici dati multimetrici e devi convincere un pubblico generale a intraprendere una determinata azione, un’infografica accattivante potrebbe essere la soluzione migliore. Considera questa infografica Globoforce , che esamina il costo del turnover dei dipendenti.

Come puoi vedere qui, l’infografica fa un buon lavoro mettendo insieme le varie metriche che vengono utilizzate per arrivare al costo del fatturato finale e costituisce un valido esempio per evitare il turnover dei dipendenti. Se al lettore fosse semplicemente mostrato il numero di $ 41,33 MM, metterebbero in dubbio la sua validità. Tuttavia, vedendo come viene calcolato il numero, il dato stesso diventa più credibile e autorizza lo spettatore a prendere decisioni in termini di “cosa fare”.

Tuttavia, anche se l’infografica è efficace nel condividere il messaggio di costo, non aiuta il lettore a ottenere ulteriori approfondimenti, come ad esempio: Il fatturato proviene da una determinata area geografica? Come sta cambiando nel tempo? Esiste un modello diverso tra i diversi gruppi di dipendenti (ovvero uno sta aumentando a un tasso superiore rispetto all’altro)?

Il che ci porta alla visualizzazione dei dati.

Visualizzazione dei dati

Mentre le infografiche possono essere convincenti, ci sono situazioni in cui solo una visualizzazione dei dati può essere utile. Supponiamo che la tua organizzazione sia davvero preoccupata per la pianificazione della successione della forza lavoro, ovvero trovare tra i propri dipendenti dei manager capaci in grado di sostituire quelli che sono andati. Per ogni persona che è già stata identificata come la più performante, chiedi: quante più persone sono simili a loro ma non sono state notate all’interno dell’azienda?

Questo compito riguarda l’esplorazione dei dati, non solo la presentazione degli stessi, quindi un’infografica non sarà efficace. È necessario tracciare i percorsi di carriera per ruoli critici, scoprire il lignaggio dei leader e vedere come i dipartimenti si sono sviluppati nel tempo. La seguente visualizzazione dei dati ti consente di farlo, perché sarai in grado di visualizzare ed esplorare facilmente i percorsi dei dipendenti nel tempo e identificare rapidamente i dipendenti con un percorso simile a quelli attualmente in essere.

Punti chiave per una buona visualizzazione dei dati

Ecco alcuni punti chiave per garantire che la visualizzazione dei dati raggiunga il suo obiettivo di comunicare intuizioni e informazioni:

  • Dati errati = cattiva comprensione. Concentrare i dati sulla popolazione corretta che si desidera analizzare. Sebbene i singoli punti dati non debbano sempre essere precisi al 100 percento, devi fare attenzione a quali set scegli di analizzare.
  • Riduci il rumore per concentrarti sulla domanda principale. Nel caso precedente, filtrare la visualizzazione solo per i dipendenti critici ti aiuterà a concentrarti sui percorsi utili.
  • Determina qual è la tua domanda prima di pensare alla parte visuale. Ciò ti consentirà di scegliere la metrica giusta e la visuale giusta. Spesso codificare la domanda nella metrica è il modo migliore per creare un oggetto visivo pulito ed efficace.
  • Scegli il giusto modello visivo. Immagina come sarebbe la visualizzazione del flusso di talenti usando un grafico a barre: mostrerebbe le caratteristiche dei migliori attori in un determinato momento ma non mostrerebbe come tali caratteristiche sono cambiate nel tempo. Detto questo, a volte la visualizzazione più efficace è un semplice grafico a barre; non optare per visualizzazioni più complesse a meno che non aiutino a rivelare schemi utili.

Se affrontata correttamente, una visualizzazione dei dati ben congegnata consente alle persone di arrivare alla versione non sintonizzata della verità più rapidamente, una componente fondamentale del processo decisionale.