Trovare i migliori talenti, ampliando il tuo network

Glickon Blog

Il lavoro di un recruiter è quello di acquisire il miglior talento possibile per un’organizzazione. Per farlo bene, non è possibile attenersi a una singola fonte di potenziali candidati: application online, referral o persone che si incontrano durante job meeting e career day. Trovare il miglior talento possibile significa creare network ovunque.

Chiunque può utilizzare le principali bacheche di lavoro per trovare candidati. I recruiter di maggior successo al giorno d’oggi costruiscono e alimentano relazioni professionali. Se fai sforzi per affinare l’abilità nel networking, avrai maggiore accesso ai candidati di alto livello.

Negli ultimi 10 anni, sono state utilizzate queste cinque strategie per costruire e coltivare una grande rete in cui è stato possibile attingere per trovare i migliori talenti.

Raggiungi i candidati in lungo e in largo

Avrai potenziali candidati a portata di mano se ti connetti con persone appartenenti a settori variegati – i tuoi precedenti datori di lavoro, la tua università, i tuoi hobby.

Perché?

Partiamo dal presupposto che le persone sono collegate ad altre con background simili, ma non è sempre così. Il tuo amico che lavora nelle vendite potrebbe conoscere il candidato perfetto per la tua prossima posizione di lavoro come ingegnere. Un marketer con cui hai lavorato in precedenza potrebbe essersi laureato all’università dove stai cercando di assumere nuovi neolaureati.

Le connessioni personali e professionali non sono ovvie o lineari. Per trarne vantaggio e massimizzare le possibilità di scoprire degli ottimi candidati, amplia la tua rete:

  • Inizia facendo piccoli passi. Può essere difficile sapere da dove iniziare. Inizia organizzando i tuoi sforzi di networking con un gruppo di persone alla volta. Ad esempio, potresti iniziare contattando il tuo network universitario.
  • Costruisci i tuoi legami più stretti per espandere la tua rete. Connettersi tramite amici comuni è più affidabile delle chiamate a freddo vecchio stile. Le persone si fidano dei loro amici, quindi è probabile che si connettano con te se il loro amico fa una presentazione efficace. Più relazioni di secondo livello stabilisci, più ampia sarà la tua rete. Per creare queste connessioni, chiedi ai tuoi contatti più vicini di presentartene altri.

Inizialmente, potrebbe sembrare strano avere una vasta rete di persone che non lavorano nel recruiting o nella industry della tua azienda.

Concentrati sul dare

Un’ampia rete è preziosa solo se ti avvicini ad essa con l’obiettivo di aiutare gli altri, non solo di ricevere aiuto.

L’altruismo in genere non guida la rete. Quando qualcuno chiede di prendere un caffè, spesso si cerca qualcosa in cambio, come una raccomandazione del candidato. Ecco il problema: chiedere senza dare genera un fastidio alle persone.

Affronta ogni relazione con l’intenzione di aiutare quella persona a costruire la propria carriera o le proprie connessioni. Se la tua mentalità è autentica, i tuoi contatti ti apprezzeranno e avranno maggiori probabilità di aiutarti.

Esistono infiniti modi in cui puoi essere al servizio dei contatti nella tua rete:

  • Allunga una mano ai candidati che sono stati respinti. È un’abilità preziosa da condividere: offrirsi di aiutare qualcuno a negoziare un’altra posizione (anche se non viene assunto nella tua azienda) può sembrare una perdita di tempo, ma allo stesso tempo aiuterà a sviluppare un nuovo contatto che ricorderà l’assistenza fornita e sarà felice di restituire il favore in futuro.
  • Condividi i consigli del settore con gli studenti della tua università. Contatta il centro di carriera della tua università per far loro sapere che sei disponibile per interagire con gli studenti interessati a nuove opportunità di lavoro.
  • Utilizza l’esperienza da recruiter per aiutare i contatti a cercare lavoro. Con la tua conoscenza diretta delle offerte di lavoro, tu, più di chiunque altro, puoi aiutare i contatti a trovare il lavoro dei loro sogni. Ad esempio, potresti aiutare le persone nella tua rete modificando i loro curriculum e i loro profili LinkedIn.

Se aiuti costantemente le persone nel loro percorso di carriera, alla fine costruirai una ricca rete di contatti che vorranno restituirti il favore.

Costruisci il tuo programma attorno al tuo network

Impegnati a collegarti regolarmente in rete e gradualmente migliorerai il nurturing delle tue relazioni professionali.

Fai crescere le tue relazioni professionali ritagliando del tempo per il networking nella tua agenda:

  • Networking almeno una volta alla settimana. Una telefonata (o una video chat) o prendi un caffè con qualcuno che conosci. Dopo alcuni mesi, ti sentirai più a tuo agio a connetterti con i contatti.
  • Pianifica un evento settimanale ricorrente. La regolarità è la chiave per costruire qualsiasi abitudine e il networking non fa eccezione. Nel corso del tempo, il tuo cervello anticiperà la tua riunione settimanale e il networking sembrerà sempre meno un lavoro ingrato.

Stabilire un obiettivo chiaro non solo aumenta la probabilità di fidelizzare la tua rete, ma renderà anche il compito più gratificante. Dopo alcuni mesi, sarai in grado di riflettere su quante più relazioni hai costruito grazie all’obiettivo che hai impostato.

Obiettivo: connessioni locali

Contribuire alla crescita della tua rete non deve sempre essere a livello individuale. Aiuta più persone contemporaneamente parlando a un evento e condividendo le tue conoscenze sul recruiting.

Gli eventi locali sono un ottimo modo per creare più connessioni contemporaneamente. Questi eventi sono piccoli e intimi, qui hai l’opportunità di costruire relazioni professionali significative, non solo richieste di amicizia da LinkedIn. Le persone che incontri durante gli eventi locali sono probabilmente già localizzate in quella zona e potrebbero benissimo essere il tuo prossimo candidato di talento.

Inizia a costruire la tua presenza nella tua comunità come speaker di eventi, con queste strategie:

  • Usa i social media per trovare eventi. Facebook, Twitter, LinkedIn e Eventbrite sono tutte risorse utili per trovare job meeting locali, eventi universitari e piccole conferenze.
  • Partecipa a questi eventi. Devi essere coinvolto in questi eventi come partecipante prima di poter aspettarti un invito come speaker.
  • Partecipa. Se stai solo parlando solo a rafforzare l’employer branding della tua azienda, non stai facendo la cosa giusta. L’obiettivo principale è aiutare le persone nella tua comunità a rafforzare il loro percorso di carriera.

L’arte del follow-up

Un modo semplice ma potente per mantenere attive le connessioni è l’invio di un’e-mail di follow-up. È un’opportunità per mostrare alla persona che sei grato per la connessione ed è un’opportunità per continuare la conversazione.

Indipendentemente dal destinatario, un’e-mail di follow-up dovrebbe includere i seguenti punti, utili a riaccendere la relazione:

  • Un ringraziamento: riconosci e apprezza la connessione per mostrare al contatto che apprezzi la sua relazione.
  • Dettagli specifici e personali per mostrare ai tuoi contatti che stai prestando attenzione alla loro carriera.
  • Passaggi successivi: mantenere la relazione in corso includendo un invito all’azione. Con un nuovo contatto che hai incontrato a un evento locale, ad esempio, termina l’e-mail con un invito a prendere un caffè.

Il follow-up non richiede praticamente alcuno sforzo, ma il profitto è enorme.

Impara ad amare la rete

Per la maggior parte dei professionisti, il networking è un modo per aprire le porte a future opportunità di lavoro. Il networking come recruiter è ancora più consequenziale: oltre a incontrare persone che potrebbero aiutarti a trovare un nuovo lavoro, stai anche costruendo relazioni per avere successo nel tuo attuale lavoro.

Riconosci che il networking è una parte fondamentale del tuo lavoro e accettalo. Più persone aiuti, più la tua rete sarà disposta ad aiutarti a trovare i migliori talenti per rafforzare la tua pipeline.