In che modo le ultime tendenze della tecnologia di recruiting migliorano il processo di assunzione

Glickon Blog

Nel settore del recruiting, l’impatto della tecnologia abbinata ai dati sta diventando più pronunciato in termini di miglioramento dell’esperienza di assunzione, sia per i candidati che per i team di assunzione.

Il mercato del lavoro è diventato in gran parte guidato dai candidati, il che significa che i recruiter e le aziende devono lavorare di più e meglio per attirare i migliori talenti. Secondo le attuali statistiche sulle assunzioni, in media le aziende utilizzano fino a 24 tecnologie per migliorare il loro processo di recruiting.

Tendenze attuali delle tecnologie di recruiting

La tecnologia e i dati che acquisiamo hanno aperto nuove possibilità, per i recruiter e i responsabili delle assunzioni, di raggiungere i candidati. È proprio per questo fine che i recruiter devono integrare la tecnologia nelle loro strategie di assunzione.

Utilizza le risorse digitali per accelerare il processo di recruiting

La prevalenza della tecnologia ha creato aspettative più alte da parte delle persone in cerca di lavoro, che ormai desiderano un processo di candidatura rapido e diretto. Se non l’hai ancora notato, l’acquisizione di talenti è diventata più simile ad una strategia di marketing.

Tips #1: tenta di costruire una forte strategia di Employer Branding e una cultura aziendale attrattiva.

Ecco alcune idee per aiutarti ad accelerare il processo di assunzione utilizzando un approccio tecnologico e digitale.  

Conduci interviste video, spendibili per il mobile

Le interviste video offrono opzioni flessibili sia per i recruiter che per i candidati, poiché aiutano ad eliminare le possibilità di ritardi nei tempi che si accumulano durante l’iter di selezione. Secondo i dati, oltre il 60 percento delle aziende sta già utilizzando interviste video per le proprie assunzioni.

Crea video utili alla tua strategia di Employer Branding

Tra le varie tendenze di assunzione legate al marchio aziendale, l’employer branding è quella con un potenziale maggiore. I video aziendali pubblicati sul sito web, ad esempio, consentono ai candidati di conoscere meglio la realtà e anche i probabili nuovi colleghi, ma anche la sua cultura e tutte le offerte di lavoro.

Scegli bene la tua ATS

Un’ATS è di grande aiuto per recruiter, nell’ordinare migliaia di domande presentate. Con sempre più persone su piattaforme mobili e social, è necessario che la tua ATS sia in grado di sfruttare questi canali. Quando si utilizza l’ATS, considerare le esigenze della propria organizzazione; vale a dire l’accesso ai profili social media dei tuoi candidati su LinkedIn, ad esempio.

Attuare un approccio basato sulla tecnologia per migliorare la qualità e l’efficienza delle assunzioni

La tecnologia ha molte caratteristiche salienti in sé, tra cui la sua natura collaborativa e la sua preponderanza nei confronti dell’analisi basata sui dati. Questi due attributi trovano grande favore tra i responsabili delle assunzioni e i recruiter, quando si tratta di trovare il candidato più adatto per un determinato ruolo o azienda, nonché per la fidelizzazione dei dipendenti.

Analizzare le tendenze dei dipendenti

Le aziende si affidano inoltre alla tecnologia per fornire loro dati analitici e approfondimenti nel monitoraggio delle prestazioni dei dipendenti o nel monitoraggio delle fonti di assunzione, in modo da poter indirizzare i candidati giusti verso i giusti canali.

Elimina la distorsione

Ultimamente è emerso anche il ruolo della tecnologia nel prevenire la propensione a rovinare il processo di recruiting dei candidati. Come background, l’Università di Harvard ha progettato i cosiddetti Test di associazione implicita per verificare il pregiudizio delle persone, che a volte può essere incosciente.

Poiché il pregiudizio sembra essere una tendenza naturale tra gli umani, l’idea è che i recruiter utilizzino le tecnologie di apprendimento automatico o di intelligenza artificiale per ridurre il giudizio umano nella selezione dei candidati. Ad esempio, il software come servizio (SaaS) viene accolto nella sfera delle risorse umane perché fornisce ai recruiter un sistema di abbinamento dei candidati che traccia automaticamente le prestazioni lavorative da solo, senza spazio per pregiudizi soggettivi, ingiusti o emotivi nei confronti del richiedente.

Leggi anche: Candidate Experience. Cos’è, come definirla e come migliorarla