Employee Experience positiva = maggiore produttività, più fatturato

Glickon Blog

Employee Experience, è un fattore chiave per emergere in un mercato ultracompetitivo. McKinsey

L’esperienza positiva del dipendente

Alcune società come Airbnb hanno sostituito la figura di Chief Human Resources Officer con il Chief Employee Experience Officer.

Approfondimento: Chi è e di cosa si occupa il Chief Employee Experience Officer

Approfondimento #2: Come costruire la tua Employee Experience Roadmap + template bonus

Cosa si intende con employee experience positiva e in quali risultati si traduce?

L’Istituto Globophorce WorkHuman Analytics and Research e l’IBM Smarter Workforce Institute hanno cercato di rispondere a questa domanda proponendo un innovativo studio condotto su oltre 22.000 dipendenti in 45 paesi e territori diversi. Lo studio è culminato nel nuovo Employee Experience Index, che delinea le pratiche e le esperienze ottimali, che impattano sui dipendenti, e che portano a un’esperienza positiva degli stessi. Ad esempio:

  • Integrità organizzativa e supporto ai collaboratori
  • Significatività del proprio lavoro
  • Feedback, riconoscimento e crescita
  • Empowerment
  • Equilibrio vita – lavoro

Lo studio rivela forti legami tra una employee experience positiva, le prestazioni lavorative e l’aumento del fatturato.

Globoforce e IBM hanno portato avanti la ricerca delineando un approfondimento del rapporto, intitolato The Financial Impact of a Positive Employee Experience.

Scarica il Report “The Financial Impact of a Positive Employee Experience” by Globoforce & IBM

 

I dati rivelano che prendersi cura del proprio personale si traduce in ricompense finanziarie.

Il rapporto è ricco di dati che balzeranno subito all’occhio di HR, CEO e CFO, che ne potranno trarre le giuste considerazioni. Nello specifico, abbiamo esaminato due delle misure in termini di redditività più comunemente utilizzate:

  • Rendimento delle attività (ROA). È un rapporto tra utile netto e attività, viene utilizzato per valutare la redditività di un’azienda rispetto al totale delle attività. Più alto è il ROA, più l’organizzazione guadagna, veicolando meno investimenti.
  • Return on Sales (ROS). È noto anche come Margine di Profitto Operativo, è un rapporto finanziario tra reddito operativo e vendite. Il ROS calcola l’efficienza dei profitti di un’azienda rispetto alle sue entrate. Le organizzazioni con ROS alto mostrano livelli più elevati di efficienza.

Come una Employee Experience positiva può impattare su ROA e ROS

Nel rapporto sopra citato (Scarica il report “The Financial Impact of a Positive Employee Experience” by Globoforce & IBM) si riscontra che le organizzazioni che hanno ottenuto un punteggio del 25% superiore sulla propria employee experience hanno riportato un rendimento sulle attività (ROA) di 3 volte superiore e più del doppio sul ritorno delle vendite (ROS). 

Cosa significa?

Ad esempio: se un’azienda con un fatturato di $600 milioni e ROS del 15%, aumentando il suo score in Employee Experience di soli 0,25 porterebbe ad un aumento del reddito operativo intorno agli $11 milioni. Non male!

Ma non è solo questo dato ad essere sconvolgente

L’aspetto più eccitante di questa ricerca è il fatto che attività come il riconoscimento, l’empowerment e il feedback che fanno parte di una employee experience positiva NON richiedono una revisione completa della tua attività. Sono modalità semplici, ma spesso trascurate o sottovalutate, utili a mostrare apprezzamento verso i propri dipendenti.

Video Bonus | Winning, Losing, and Employee Experience by Nicolle Paradise 

 

Quali di queste attività è implementata nella tua strategia di Employee Experience? Quali vorresti migliorare? Contattaci.

Non dimenticare di scaricare il Report “The Financial Impact of a Positive Employee Experience” by Globoforce & IBM