Employee Engagement ideas

Glickon Blog

Ecco alcuni suggerimenti per la tua strategia di employee engagement

L‘employee engagement non è una scienza esatta. Se fin’ora l’intero concetto di employee engagement è stato sviluppato sull’esperienza dei singoli professionisti HR, sulla psicologia e sui modelli di business che potrebbero coinvolgere le persone in azienda e tenderle verso un legame più forte e una maggiora produttività.

Attualmente le aziende e le figure HR stanno concentrando i loro sforzi sia in ottica employer branding, quindi rivolgendosi all’esterno rispetto all’azienda e sia sul fronte employee engagement, quindi ponendo attenzione al capitale umano presente all’interno dell’organizzazione.

Approfondimento: Employee Engagement trend 2019

Employee Engagement ideas

Abbiamo provato a delineare alcune idee che potrebbero ispirarti per riformulare la tua strategia di employee engagement. Eccole:

  1. Correla i valori dell’azienda con i dipendente. Assegna uno dei valori della tua azienda a un determinato dipendente, magari dopo aver dimostrato del talento o dopo aver realizzato un progetto interessante e produttivo, oppure dopo aver vinto un contest interno. La persona che meglio ha rappresentato quel valore può essere preso come fonte d’ispirazione ed essere riconosciuto per le sue azioni anche dagli altri dipendenti.
  2. Crea dei team, sviluppa il lavoro di squadra. La sinergia non è un obiettivo facile da raggiungere inoltre, richiede del tempo. Esiste però un metodo in grado di incrementare l’ingaggio dei dipendenti e a rafforzare il lavoro di squadra: la Gamification.
  3. Incoraggia i progetti personali. Offri ai dipendenti una finestra di 1-2 ore a settimana per perseguire i propri progetti (ovviamente legati al business dell’azienda). I progetti e le iniziative potranno prendere nuove direzioni, incoraggiando la creatività e un flusso energetico nettamente più creativo. Hai mai sentito parlare del programma Blue Sky?
  4. Assegna un tutor per ogni nuovo arrivato. Una componente importante di un processo di onboarding è che il neoassunto possa ricevere più informazioni possibili sull’azienda e sul lavoro che andrà a svolgere. Costruire un rapporto di fiducia con qualcuno con più esperienza può aiutare nell’inserimento, ma non solo, anche nell’instaurare i primi rapporti umani.
  5. Giornate a tema. Per le aziende “open”, iniziative del genere possono portare non solo divertimento, ma in maniera indotta creano un sistema di fedeltà tra persone e tra persone e azienda.
  6. Gioca. Utilizza il gaming per la tua strategia di employee engagement, ponendo i tuoi dipendenti come i veri protagonisti della tua strategia. La nostra piattaforma game-based è proprio lo strumento giusto per creare ingaggio, innescare l’apprendimento, il divertimento e rafforzare il team building.
  7. Volontariato e charity. Prova ad offrire ai tuoi dipendenti un paio di giorni al mese per fare volontariato su una causa che loro stessi sostengono.
  8. Incremento dei salari. Siamo certi che la metà degli utenti che leggeranno questo punto potrebbero avere delle rimostranze. Nel 2008 però, l’attrition dei sales excutive di AT&T Mobility è costato milioni di dollari l’anno e ha influito negativamente sull’esperienza del servizio. Poco dopo l’azienda ha incrementato i salari, aumentando i ricavi e migliorando la customer experience.
  9. Ricorda alle persone la mission e i valori della tua azienda. E’ importante sottolineare ciò che la tua azienda rappresenta; il problema è dove innescare i dipendenti su questo tema. Email? troppo volanti, alle volte introvabili. Messaggistica live? Anch’essa poco stabile e senza alcuna repository. Utilizza una piattaforma di employee experience come glickon.
  10. Riconoscere e incoraggiare l’innovazione. Potresti aver sentito alcune idee piuttosto stimolanti in giro per gli uffici. Individua chi ha avuto un’idea innovativa, incoraggia a portarla avanti.
  11. Festeggia i risultati. Grandi o piccoli risultati sono la prova solida che lo sforzo intrapreso dalle persone in azienda viene ripagato. Riempi il loro serbatoio di energia, con un po’ di riconoscimenti. E’ anche un ottimo modo per rafforzare il rapporto all’interno del team.
  12. Celebra le persone. Compleanni, promozioni, pensionamenti, nuovi assunti, esistono molti momenti importanti in cui le persone possono essere celebrate, dimostrando la loro importanza all’interno del contesto aziendale.
  13. Dai e ricevi feedback. Apprezza l’opinione dei dipendenti e faglielo sapere. Formula survey facili, in grado di dare allo stesso tempo delle risposte esaustive. Analizza i feedback, risolvi il problema e continua a misurare il grado di soddisfazione con una strategia di continuous feedback.
  14. Distruptive employee engagement. Challenge, giochi, ma anche gadget e team building; individua metodi fuori dall’ordinario per la tua employee engagement.
  15. Mostra rispetto. Questo dovrebbe essere il fondamento per ogni interazione, soprattutto quando si tratta di persone gerarchicamente diverse. Per approfondire il tema gethppy.
  16. Responsabilizza i tuoi dipendenti. Crea un maggiore senso di responsabilità. Questo innescherà un meccanismo di fiducia tra management e dipendenti.
  17. Incoraggia l’apprendimento. Sfida e supporta i dipendenti nell’apprendimento e nello sviluppo delle competenze. Il risultato sarà una forza lavoro motivata e preparata.
  18. Costruisci un impegno a lungo termine e dopo prova e riprova. Non accontentarti di una soluzione rapida. Sviluppa una strategia di coinvolgimento dei dipendenti a lungo termine con obiettivi chiari, dopo ottimizza e analizza.

ApprofondimentoCome costruire la tua Employee Experience Roadmap + template bonus

Employee Engagement ideas. Take away

Ovviamente le strategie sarebbero tantissime, il consiglio è di creare dei piccoli esperimenti e testare tutte le soluzioni. Infine affidati a dei partner in grado di sfruttare la tecnologia agilmente per raggiungere il tuo obiettivo: l’employee engagement.

Vuoi provare glickon per la tua strategia di employee engagement? Contattaci