Come migliorare l’employee experience

Glickon Blog

Uno degli argomenti più in voga nel settore risorse umane è l’employee experience. Ma esattamente cosa vuol dire?

Simile alla Customer Experience, l’Employee Experience non si basa soltanto su come si lavora all’interno di un’azienda, ma è come i dipendenti vivono il loro lavoro e come percepiscono quel determinato contesto.

Scopri il nostro prodotto sull’employee experience

In prima battuta, possiamo subito eliminare il dubbio che avere un biliardino in azienda, la frutta fresca e il ping pong non è employee experience. Le aziende devono focalizzarsi su come veicolare la loro cultura, su come coinvolgere e supportare i propri dipendenti nel creare un ambiente diversificato, inclusivo e ad alti livelli. Ecco cinque attività che è possibile intraprendere per migliorare l’employee experience della propria organizzazione e dei propri dipendenti.

ApprofondimentoCome costruire la tua Employee Experience Roadmap + template bonus

Come migliorare l’Employee Experience. I nostri 5 consigli

1.Comunicare

Non tutte le aziende sono capaci di comunicare, soprattutto internamente, in quanto non si ha ben chiaro che sono proprio i dipendenti il primo pubblico da soddisfare e saranno anche i primi a parlarne (bene o male) all’esterno. Ad esempio, potresti iniziare a condividere le buone ma anche le cattive notizie dell’organizzazione in un’email schedulata con destinatari tutti i dipendenti. Assicurati che le linee di comunicazione siano aperte e accessibili e soprattutto siano predisposte per ricevere un feedback dai dipendenti. La trasparenza è un fattore chiave nel coinvolgimento.

2. Festeggia

Festeggia un successo professionale, un compleanno, una promozione, un anniversario. E’ estremamente importante trovare il tempo per celebrare i singoli dipendenti e i risultati dei team. Riconoscere e premiare le grandi vittorie sono ciò che aiuta a sviluppare una cultura aziendale connessa, in cui dipendenti riescono a sviluppare e a mantenere un forte senso di appartenenza all’azienda. Crea dei riconoscimenti peer-to-peer e ad esempio prendi in considerazione la possibilità di chiedere a un dipendente che ha trovato un nuovo modo di risolvere un problema di condividerlo con il resto dell’azienda. I Learn & Lunch sono sempre una buona occasione di condivisione e di networking. Mettere in mostra i successi è un ottimo modo per continuare a celebrare e premiare i dipendenti e creare un effetto riverbero nei confronti degli altri collaboratori.

3. Learn & Launch

Quando le persone sono fiduciose, ottengono maggiori successi. Se vengono anche formate in maniera continuativa, aumenterà anche il tasso di produttività del singolo. Dare ai dipendenti alcune ore settimanali da investire in se stessi attraverso progetti di apprendimento, farà una grande differenza. I percorsi di carriera, per tale motivo, non devono essere orizzontali, ma laterali. Parla con ciascuno dei tuoi dipendenti per scoprire cosa li guida e quale è la loro definizione di successo. Prova a personalizzare i piani di sviluppo di ogni singolo collaboratore, sostenendo la loro crescita.

4. Rimuovere le barriere

Le aziende devono avere l’abilità di costruire sistemi in grado di supportare il lavoro dei propri dipendenti. Creare dei meccanismi di questo tipo, fortifica il rapporto e l’esperienza della forza lavoro all’interno dell’organizzazione.

Alcuni esempi: potresti investire in strumenti di elearning, così da formare il dipendente direttamente dal suo desk di lavoro. Potresti semplificare il processo di onboarding, rendendolo più interattivo (Gamification, ti dice niente?!). Ultimo spunto: note spese e documenti burocratici, potresti trattarli attraverso un’app in cui basta scattare una foto al giustificativo ed è fatta. Insomma, semplifica la vita dei tuoi dipendenti e la loro experience sarà nettamente migliore.

5. Hire for diversity

Nel fare la stessa cosa, con le stesse persone, non ti porterà risultati migliori. Le persone che apprendono e sperimentano nuovi ambienti rendono il posto di lavoro un ambiente migliore. Impiegare persone con background diversi migliora la prospettiva dell’azienda e la capacità di problem solving dei team. In uno studio recente promosso da Russell Reynolds, è stato riscontrato che le aziende con diversità e inclusione hanno un tasso più basso di disengagement dei dipendenti, una maggiore creatività, un maggiore senso di appartenenza e una migliore fidelizzazione dei talenti. Le assunzioni del futuro devono essere maggiormente ricche di background diversificati, d’istruzione, d’esperienza e prospettiva. I dipendenti vogliono lavorare per azienda che apprezzano il pensiero creativo, per questo una forza lavoro diversificata può portare l’azienda a questo tipo di successo.

Approfondimento: Employee Engagement Ideas

Come migliorare l’employee experience. Conclusione

I tuoi dipendenti sono anche i tuoi clienti. Se sei abituato ad offrire un’esperienza unica ai tuoi clienti, devi mettere in pratica le stesse nozioni per le persone che fanno la tua azienda (ATTENZIONE: non che ne fanno parte). Crea un’esperienza che includa una comunicazione costante, celebra i successi, riduci le barriere e pensa strategicamente a includere diversità nella tua forza lavoro. In questo modo avrai creato una employee experience efficace.

 

Bonus Video

Diana Dosik | TED@BCG | Why we need to treat our employees ad thoughtfully ad our customers