Come costruire un Employee Ambassador Program

Glickon Blog

Come costruire un employee ambassador program

Secondo una recente ricerca, solo il 55% dei consumer reputa i materiali di marketing di un’azienda una fonte di informazioni attendibile prima di prendere una decisione d’acquisto. Tuttavia, è possibile trasmettere il proprio messaggio di marketing alla persona giusta e al momento giusto. Come? Utilizzando i dipendenti. Vediamo quindi come costruire un employee ambassador program.

Leggi anche: Come costruire la tua employee experience roadmap + template bonus

I vantaggi di un employee ambassador program

Sebbene qualsiasi dipendente dell’azienda abbia una percezione del prodotto o del servizio, gli employee ambassador esterni ai team sales e marketing, potranno trovare un punto di vista più autentico e genuino.

È importante che gli ambassador siano sempre aggiornati sulle ultime novità dell’azienda. Più i dipendenti sono a conoscenza delle risorse a loro disposizione, maggiore sarà la possibilità di coinvolgere nuovi clienti.

Best practice per avviare un Employee Ambassador Program

Per quanto gli ambassador possano contribuire a strategie di marketing ottimali, è necessario lavorare anche su altri aspetti. Per esempio, è importante effettuare un employee engagement pulse-check. Se i dipendenti non sono entusiasti e non sono motivati, è improbabile che le attività degli ambassador decollino.

Trovato il gruppo principale di engaged employees, sviluppare dei test con i sostenitori interni del brand può coinvolgerne altri. È importante individuare i leader naturali: quelli che, indipendentemente dalla gerarchia aziendale, riescono a guidare il team in maniera spontanea.

Leggi anche: ONA: come sfruttare le relazioni informali tra dipendenti

Ecco dunque che bisognerà raccogliere informazioni utili su come costruire un employee amabassador program avvincente, a partire da piccoli step. Per esempio, si può iniziare con un’email settimanale che evidenzi alcuni aspetti chiave del contenuto e fornire collegamenti click-to-share. Questi ultimi possono popolare rapidamente un messaggio sul canale social scelto dal dipendente.

Cosa evitare

Per capire come costruire un employee ambassador program, è bene anche sapere cosa evitare.

Employee engagement: ok

Prodotto: ok

Dunque, il programma avrà sicuramente successo? Dipende solo ed esclusivamente da come verrà eseguito.

Un consiglio da seguire: non aspettare che i dipendenti condividano i tuoi contenuti attraverso i loro canali. Piuttosto, chiedi loro di postare il tipo di contenuto in cui si riconoscono di più. La scelta deve essere spontanea.

Per quanto su alcune piattaforme la condivisione dei contenuti aziendali sia rapida, considera sempre che non c’è nulla di interessante nel vedere un gruppo di dipendenti postare più volte la stessa cosa.

I dipendenti devono sempre guadagnare qualcosa

È fondamentale assicurarsi sempre che i dipendenti traggano vantaggio partecipando a questi programmi. Non solo guadagni economici, anche benefici in termini di obiettivi e di soddisfazioni personali.

 

cta

Iscriviti alla newsletter del nostro blog.