A chat with…Acea

Glickon Blog

Nome: Sentiment & Semantic Analysis in Acea

Sfida: People Analytics

Target: dipendenti

Obiettivo: misurare e dare valore al sentiment generale raccolto attraverso i feedback dei collaboratori Acea


Due ospiti formidabili per il terzo appuntamento di “A chat with…“. La Dott.ssa Jlenia Sassi e il Dottor Pierluigi Palmigiani rispettivamente HR People Engagement e Direttore Responsabile Sviluppo Capitale Umano di Acea.

Abbiamo chiesto a Jlenia di raccontarci il progetto Sentiment e Semantic Analysis portato a termine con successo insieme a glickon. Con il Dottor. Palmigiani invece abbiamo provato a perimetrare il futuro del settore human resources, dal perchè la People Analytics è ormai diventato un topic ampiamente dibattuto fino alle collaborazioni funzionali tra professionisti HR e startup tech.

Buona lettura!

 

A chat with… Jlenia Sassi, HR People Engagement, Acea

 

jlenia Sassi_Acea
Jlenia Sassi | HR People Engagement, Acea

Potresti descrivere in cosa consiste il progetto People Analytics in Acea?

Per iniziare è doveroso chiarire l’argomento People Analytics; che interessa uno dei cambiamenti più importanti del settore Human Resources. I benefici di un’applicazione e di un’analisi scientifica dei dati HR, infatti può aiutare a risolvere importanti problemi di business. Proprio in tal senso a fine 2018 abbiamo lanciato una campagna che ci ha permesso di raccogliere oltre 2800 Feedback rilasciati dai responsabili ai propri collaboratori. La lettura di ogni Feedback ha aperto una piccola finestra sulla relazione tra manager e collaboratore, lasciandoci intravedere mondi meravigliosi con all’interno storie, metafore, ma soprattutto l’evidenza dei comportamenti del nostro Modello di Leadership.

Ottenuta una così vasta mole di feedback, ci siam posti delle domande: Come sistematizzare e migliorare il lavoro delle persone? È emerso chiaro il bisogno di uno strumento di People Analytics a cui dare “in pasto” i contenuti dei Feedback e allo stesso tempo ricevere un output in grado di tradurre i dati raccolti in qualcosa di semplice e comprensibile, utile per fare valutazioni successive.

Grazie alla Sentiment e Semantic Analysis quali obiettivi avete raggiunto? (cosa siete riusciti a scoprire)

Il numero e la complessità dei feedback suggerivano un’analisi scientifica e sistematica dei testi. Dovevamo comprendere i principali temi discussi dai nostri dipendenti e la polarità degli stessi. La combinazione di Semantica e Sentiment, caratteristiche del prodotto glickon X, hanno permesso di disporre di una fotografia che restituiremo ai nostri colleghi e che riteniamo possa aiutarli a comprendere ulteriormente il valore del Feedback.

Perché vengono elaborate analisi di questo genere? Quali sono i ritorni rispetto all’investimento?

Il motivo per cui abbiamo scelto di realizzare una Sentiment e Semantic Analysis e sfruttare quindi le potenzialità del prodotto glickon X, è stato quello di comprendere i comportamenti lavorativi analizzandoli in un momento di condivisione manager-collaboratore, al fine di poter indirizzare al meglio le iniziative a supporto delle persone ed essere sempre più consapevoli dell’importanza di una cultura del Feedback continuo. Le vere innovazioni in ambito HR stanno nella capacità di tradurre il dato in strategie fruibili e vincenti, con tutti i benefici aziendali che ne conseguono, come un incremento dell’impegno delle persone e una fidelizzazione delle stesse, che comporta un conseguente aumento della produttività.

Potresti parlarci del Codebook di Acea e come lo stesso è stato utilizzato per compiere una Sentiment Analysis customizzata?

Il Codebook è il nostro codice di lettura che traduce in centinaia di vocaboli, sinonimi e contrari, tutti i comportamenti presenti all’interno del nostro Modello di Leadership. L’intraprendenza, il lavoro di squadra e la realizzazione sono i nostri driver valoriali, che sono stati tradotti in migliaia di possibili declinazioni in cui ci si può riferire ad essi, al fine di poter ricondurre efficacemente quanto espresso nei Feedback. Il Codebook rappresenta la nostra bussola in grado di aiutarci a comprendere i sentieri più noti e quelli più difficili da intraprendere, ed è stato per noi una grande opportunità poter iniziare un’analisi proprio da qui, ovvero dalle parole chiave Acea in ottica di matching rispetto ai feedback dei nostri dipendenti.

Perché avete scelto glickon come partner tecnologico sulla People Analytics?

glickon è un nostro partner su altri processi di Employee Engagement ed è proprio perché desideravamo ottenere delle risposte di sintesi rispetto alla mole di interazioni raccolte dai nostri dipendenti, che abbiamo scelto glickon, nello specifico glickon X,  che ha risposto con entusiasmo alla sfida, mettendo a disposizione lo strumento con cui abbiamo elaborato i dati per una interpretazione sintetica ed efficace, in un’ottica di connessione tra il nostro Codebook, i feedback raccolti e le relative analisi.


A chat with… Pierluigi Palmigiani, Direttore Responsabile Sviluppo Capitale Umano, Acea

 

pierluigi palmigiani acea
Pierluigi Palmigiani | Direttore Responsabile Sviluppo Capitale Umano, Acea

Come vedi il futuro dell’HR e cosa pensi possa impattare positivamente sul vostro lavoro?

Il futuro dell’HR sta nella capacità di realizzare un’organizzazione del lavoro flessibile passando da sistemi consolidati e rigidi a un nuovo atteggiamento smart, che avrà come parola d’ordine l’agility, ossia la capacità di analizzare, decidere e agire rapidamente a stimoli, opportunità e cambiamenti. Dovrà inoltre continuare ad approfondire la conoscenza dei propri dipendenti al fine di creare nuovi modelli e percorsi su misura per lo sviluppo della carriera.

Per realizzare questi obiettivi, chi lavora in questo ambito avrà sempre più bisogno di strumenti capaci di ottimizzare la grande mole di dati che abbiamo a disposizione, riuscendo ad estrarre da questi insight utili a leggere il contesto, e su cui basare la progettazione di iniziative e strategie finalizzate allo sviluppo e coinvolgimento delle persone.

In ottica HR, quanto è importante raccogliere e misurare i dati per delineare in maniera ottimale una strategia di Employee Experience?

Oggi tutti i processi HR sono stati ripensati in ottica digitale, abbiamo una mole di dati che può darci molte evidenze sui comportamenti e sulle preferenze dei dipendenti ed è centrale per le Funzioni HR valorizzarli attraverso lo sviluppo di People Analytics a supporto dei processi decisionali. Oggi le aziende non vendono più prodotti/servizi ma esperienze. E quello che vale per i clienti esterni vale ancor di più per quelli interni che sono i primi ambasciatori delle esperienze positive vissute in azienda.

Come l’analisi e l’interpretazione dei dati nella People Analytics cambieranno i processi decisionali in ambito HR?

Il nostro obiettivo è esplorare la dimensione dei dati, attraverso l’analisi e l’interpretazione, per trarne il massimo valore al fine di fornire insight che aiutino a migliorare il processo decisionale dell’HR e delle linee di Business nella gestione delle persone; migliorare la capacità propositiva di servizi alla persona; ma soprattutto anticipare e rappresentare trend e fenomeni legati al capitale umano.

Come e quanto possono incidere le startup innovative, come Glickon, nell’applicare un approccio digitale e innovativo utile a migliorare l’esperienza di candidati e dipendenti?

Rivolgerci a startup innovative non solo è un modo per far crescere il territorio e sostenere piccole imprese, ma vuol dire anche valorizzare a pieno i principi dell’Agile ovvero lavorare insieme in un processo di co-creation e di identificazione di soluzioni a valore.

 

Vuoi scoprire Glickon X e i vantaggi della People Analytics?