10 migliori esempi di team building aziendale per motivare i tuoi dipendenti

Gli esempi di team building aziendali più significati e di successo, per stimolare la collaborazione e motivare i dipendenti.

10 migliori esempi di team building aziendale per motivare i tuoi dipendenti

Team building aziendale: come funziona?

Le aziende più innovative spesso ricorrono al team building come strumento HR per migliorare la performance dei propri dipendenti: ma conosciamo con esattezza il significato di team building aziendale?

Un team building consiste in un’attività extra-lavorativa organizzata con il preciso scopo di facilitare le dinamiche del lavoro di squadra, migliorando comunicazione e cooperazione, appianando conflitti ed imparando a gestire confronti e feedback, stimolando la produttività ed il raggiungimento di obiettivi comuni. Può essere organizzata internamente o esternamente all’azienda, rivolta al top management, o a precisi team di lavoro o estesa a livello aziendale come iniziativa di people engagement: l’importante è che sia adeguata alle caratteristiche dei partecipanti e agli obiettivi che ci si attende di ottenere.

Ecco i 10 migliori esempi di team building aziendale

  1. Attività sportive e parchi avventura
    La metafora dello sport, soprattutto di squadra, è tra quelle che meglio si sposano con le dinamiche aziendali e organizzative. Obiettivo comune, rispetto di ruoli e regole, buona comunicazione sono solo alcuni tra gli elementi di assonanza tra il mondo dello sport e gli ambienti di lavoro: occorrerà scegliere lo sport più adatto, anche in base alla composizione del team e all’attitudine all’attività fisica. È importante infatti per l’ottima riuscita del team building che nessuno si senta a disagio o giudicato, ma tutti si sentano coinvolti e stimolati. Un’alternativa più ludica, ma pur sempre con riscontri formativi/didattici, può essere il parco avventura, che unisce alle capacità fisiche la necessità di superare timori e ostacoli insieme ai propri compagni, esperienza che può unire e stimolare l’integrazione tra membri del team;

  2. Show cooking – Degustazioni
    Unire il piacere al dovere è una facile equazione. Eppure questo tipo di team building, che sia una classe di cucina, oppure una sfida per cucinare piatti o una semplice degustazione insieme (si tratta di selezionare la modalità più idonea per l’obiettivo che si vuole ottenere), sono attività che permettono di creare un clima piacevole e rasserenante, pur con la possibilità di creare un pizzico di competizione per stimolare l’orientamento al risultato di gruppo;

  3. Escape room – Cena con delitto
    Una delle tecniche più spesso utilizzate per fare team building è quella della soluzione di enigmi, valorizzando la capacità di comunicare in maniera efficace ed integrando le abilità del singolo alle logiche di collaborazione/cooperazione. Le escape room o le cene con delitto si prestano entrambe benissimo per promuovere queste dinamiche all’interno dei gruppi, aiutando a comprendere la reciprocità dei ruoli e l’efficacia di una buona collaborazione per raggiungere insieme i risultati attesi;

  4. Attività di volontariato
    Le attività di volontariato e di assistenza sono un ottimo modo per coniugare il team building con una vocazione solidale e di impegno sociale. Gli esempi sono molteplici: raccolta di rifiuti, piantumazione di aree verdi, raccolte fondi di beneficienza, riffe di Natale o partecipazione ad eventi organizzati da Onlus specifiche. Le dinamiche del lavoro di gruppo sono ottimamente stimolate dal sentirsi parte di un obiettivo nobile e positivo, mossi da sentimenti di altruismo e generosità;

  5. Giochi a quiz
    Nell’era dello smart working e del lavoro da remoto, tra le attività di team building online più apprezzate c’è sicuramente lo svolgimento di challenge o giochi di gruppo virtuali. Le tecniche di gamification sono facilmente applicabili alle logiche di operatività aziendale e si prestano per favorire integrazione e sviluppo di relazioni oltre che attività formative, anche se non in presenza;

  6. Attività artistiche
    Corsi di pittura o disegno, active painting o realizzazione di un murales – sono solo alcuni esempi di team building improntati a stimolare la creatività delle persone e a promuovere momenti di socialità e condivisione ad impronta artistica, favorendo la comunicazione e il mutuo apprendimento dal lavorare insieme a varie forme d’arte;

  7. Corsi di gruppo di fotografia e teatro
    Similmente alle attività artistiche, possono essere organizzate anche attività di fotografia o teatro. Gli approcci possibili sono molteplici, a seconda che si preferisca concentrarsi sulla capacità di ascolto reciproco, sull’interpretazione di spazi e ruoli, sulla capacità di dare/ricevere feedback, sulla gestione delle emozioni e dello stress;

  8. Caccia al tesoro
    Un’altra attività che mostra varie assonanze con le dinamiche aziendali è la caccia al tesoro. Quale miglior esempio di obiettivo comune da raggiungere migliorando la comunicazione, l’ascolto reciproco e sviluppando intuito e capacità di problem solving;

  9. Canto/Musica in coro
    Il potere terapeutico della musica è noto ai più. Ed è sorprendente come un’attività che preveda il suono o il canto in coro sia perfetta per aiutare a comprendere ed interiorizzare le logiche della cooperazione, coordinazione, allineamento e rispetto di ruoli/pause, con incredibili similitudini nelle dinamiche di team e di supervisione (pensiamo al ruolo del direttore d’orchestra o del coro);

  10. Aperitivi/Ricorrenze aziendali
    La celebrazione Uno dei team building di più semplice ed immediata realizzazione è l’organizzazione di eventi aziendali di socialità e relazione, per celebrare ricorrenze, premi ai colleghi meritevoli, festeggiamenti o momenti di incontro per stimolare la conoscenza reciproca e facilitare l’integrazione e l’inclusione, soprattutto per i neo-assunti.

È fondamentale ricordare che non esiste una ricetta per il team building “perfetto”, ma ogni team building dev’essere pensato e calibrato basandosi sulle caratteristiche intrinseche al team, in termini di qualità, competenze e attitudini dei singoli membri, oltre che degli obiettivi finali prefissati e delle leve su cui si vuole agire. È importante quindi affidarsi a professionisti HR che sappiano suggerire l’impostazione migliore per il successo del proprio team building aziendale, coinvolgendo tutti i partecipanti con un approccio motivante ed inclusivo, in perfetta ottica di Employee Experience.

Glickon Grow, all’interno delle sue soluzioni innovative, offre alle aziende strumenti pratici e modelli da seguire per supportarle nella creazione di un’Employee Experience unica e irripetibile, per dipendenti ed HR.

Scopri di più su glickon, la piattaforma di People Experience & Analytics che aiuta le aziende a costruire un’esperienza di lavoro migliore, per candidati e colleghi, grazie a un approccio data-driven e a esperienze semplici e coinvolgenti. 

Indice